Approvato il Decreto Legge con le limitazioni durante il periodo natalizio

21 Dicembre 2020
Tipo articolo: 

Valide dal 21 dicembre al 6 gennaio

Nella serata del 18 dicembre è stato presentato il Decreto Legge che introduce limitazioni durante il periodo natalizio col fine di contenere il contagio da coronavirus, dal 21 dicembre al 6 gennaio. Ecco una sintesi dei provvedimenti.

Zona rossa

Nei giorni festivi e prefestivi: 2425262731 dicembre e 235 e 6 gennaio tutta l'Italia sarà zona rossa, si potrà uscire di casa solo per motivi di lavoro, salute e necessità; sarà possibile andare a trovare amici o parenti, e ricevere in casa fino a 2 persone non conviventi, dalle 5.00 alle 22.00, una sola volta al giorno e verso una sola abitazione e all'interno della stessa regione. Sono previste deroghe per minori di 14 anni e disabili.

Chiuse le attività commerciali, bar, ristoranti. Consentito l'asporto e la consegna a domicilio fino alle 22.00.

Aperti i supermercati, negozi di alimentari, edicole, tabacchi, farmacie, parrucchieri, barbieri.

Chiese aperte fino alle 22.00.

Zona arancione

Nei giorni feriali: 282930 dicembre e 4 gennaio tutta l'Italia sarà in zona arancione. In questi giorni sarà possibile spostarsi dentro il proprio comune. È possibile spostarsi tra comuni al di sotto dei 5 mila abitanti e in un raggio di 30 chilometri.

Non è possibile spostarsi o recarsi nei capoluoghi di provincia.

Bar e ristoranti chiusi. Negozi aperti fino alle 21.00.

Ristori

Nel decreto sono previsti 645 milioni per i ristoranti e i bar che dal 24 al 6 gennaio saranno chiusi.

È previsto un ristoro pari al 100% di quanto ricevuto nel decreto rilancio.

Spostamenti tra regioni

 Dal 21 dicembre al 6 gennaio non è possibile spostarsi tra regioni.

 

 

 Il Decreto Legge nella Gazzetta ufficiale.

Area tematica: