CAPPUCCETTO BLUES: Domenica per famiglie al Teatro San Domenico!

N_Edizione: 
1

UNA TRAMA A ROVESCIO NARRATA DAL PUNTO DI VISTA DEI LUPI CON MAGIA E DIVERTIMENTO

Teatro Invito (Lecco) di Luca Radaelli Regia di Luca Radaelli

Con Stefano Bresciani e Valerio Mafioletti

Due bluesman, due musicisti girovaghi, un po’ straccioni e un po’ poeti, ricordano i bei tempi andati, quelli del vecchio zio George, il grande George “Howling” Wolf, artista trasformista, in grado di camuffarsi in men che non si dica nei modi più impensati: bambina, vecchietta… E, ricordando i bei tempi, cantano le loro arie preferite: l’inno dei lupi, la ballata della nonna malata, il blues del cacciatore. Stanno andando a Wolf City, al Wolf Pride, il raduno dei lupi. Tutti ce l’hanno con i lupi solo perché han sempre fame: per questo sono reietti. Ma è il tempo del riscatto! E’ ora che si ristabilisca la verità. Perciò i due lupi racconteranno la storia a modo loro. Lo spettacolo vuole essere una versione di Cappuccetto rosso “dal punto di vista dei lupi”. Una trama a rovescio narra- ta dal punto di vista dei  lupi.  Le canzoni sono originali cantate e suonate dal vivo. Il tutto è condito con un pizzico di magia, dando vita a una performance molto divertente, sia per i bambini sia per i grandi

POSTO UNICO € 7,00

Quando: 
Domenica 11 Novembre 2018, ore 16:00
Dove: 
Teatro San Domenico
Via Verdelli, 626010 Crema , CR
Descrizione: 

Domenica 11 novembre 2018, ore 16.00

STAGIONE TEATRALE INTRECCI

2018/2019

CAPPUCCETTO BLUES

UNA TRAMA A ROVESCIO NARRATA DAL PUNTO DI VISTA DEI LUPI CON MAGIA E DIVERTIMENTO

Teatro Invito (Lecco) di Luca Radaelli

Regia di Luca Radaelli

Con Stefano Bresciani e Valerio Mafioletti

 

Due bluesman, due musicisti girovaghi, un po’ straccioni e un po’ poeti, ricordano i bei tempi andati, quelli del vecchio zio George, il grande George “Howling” Wolf, artista trasformista, in grado di camuffarsi in men che non si dica nei modi più impensati: bambina, vecchietta… E, ricordando i bei tempi, cantano le loro arie preferite: l’inno dei lupi, la ballata della nonna malata, il blues del cacciatore. Stanno andando a Wolf City, al Wolf Pride, il raduno dei lupi. Tutti ce l’hanno con i lupi solo perché han sempre fame: per questo sono reietti. Ma è il tempo del riscatto! E’ ora che si ristabilisca la verità. Perciò i due lupi racconteranno la storia a modo loro. Lo spettacolo vuole essere una versione di Cappuccetto rosso “dal punto di vista dei lupi”. Una trama a rovescio narra- ta dal punto di vista dei  lupi.  Le canzoni sono originali cantate e suonate dal vivo. Il tutto è condito con un pizzico di magia, dando vita a una performance molto divertente, sia per i bambini sia per i grandi

POSTO UNICO € 7,00